Come Diventare una Leader (nell'Homeschooling) da Donna e nel Sociale
A 57 anni investe tutto quello che ha per non far fallire il suo sogno
Ecco la prima testimonianza di Valeria Micotti

Ecco la prima testimonianza di Valeria Micotti. Ci racconta di com'è riuscita a rialzarsi dopo una serie di fallimenti economici imparando a farne tesoro. Dopo 30 anni di sperimentazione ed elaborazione di un metodo Pedagogico tutto suo, Valeria lascia la scuola statale per fondare "Atelier": un progetto di educazione parentale e homeschooling, nel quale dare vita al suo sogno.

La crisi economica arriva e si rende conto che le sole competenze come Pedagogista non bastano e che sta fallendo. Così, a 57 anni, inizia la formazione in Imprenditoria Spirituale Sociale, per salvare il suo sogno. Dice: "Quando una cosa non va da nessuna parte o fallisce o bisogna cambiare"...
Adesso sta imparando a esprimere la leadership assumendosi la piena responsabilità di tutto, a 360°: dal marketing alla parte burocratica, al lavoro educativo e pedagogico sul campo. E finalmente sta imparando a farsi pagare in anticipo, "perchè si vuole bene", dice 😊

La Mia Storia di Successo
Pedagogista e fondatrice di "Atelier"
Sono Valeria Micotti e sono una Pedagogista da tanti anni. Ho deciso di lasciare la scuola statale per cui lavoravo e di dedicarmi a un sogno che avevo nel cassetto da quando ero ragazzina. Cioè quello di dare vita a un progetto educativo. La mia è un'attività di formazione e apprendimento che si rivolge a bambini da 0 a 12 anni.

Il progetto si chiama "Atelier" perchè è un momento di creatività ed espansione di sé. Sono piccoli gruppi di 4/5 bambini che formiamo con una didattica esperienziale "Montessoriana", e un metodo specifico elaborato da me. Da parte mia c'è stata una grande ricerca didattica e pedagogica durata ben 30 anni. Ho formato per 4 anni tutti gli educatori affinché usassero il mio metodo. Adesso li supervisiono e li aiuto a guardare il rapporto con ciascun bambino.
 
Il cuore del progetto è proprio un apprendimento legato alle risorse specifiche del singolo. Quindi prima osserviamo il bambino, e poi troviamo i metodi migliori affinché possa crescere e svilupparsi nel modo migliore.

Valeria Micotti >>> https://www.valeriamicotti.it/
La crisi, punto di svolta
 

A un certo punto mi sono accorta che le mie competenze come Pedagogista non bastavano, ci voleva altro. Avevo difficoltà soprattutto sul fronte economico, perché l'assunzione costa e far quadrare i conti era sempre più difficile... E poi un'altra grande difficoltà: non sapere come far conoscere il mio progetto e come avere un flusso costante di sempre nuovi bambini.
Perché, comunque, i bambini che avevo sarebbero cresciuti e non sarebbero rimasti lì per sempre. Per cui avevo proprio necessità di trovare nuove leve.
La crisi più grande è arrivata quest'estate, sono arrivata proprio al culmine.

Era fallito un altro progetto, un altro era chiuso perché i genitori non avevano più voluto continuare. E io ho detto "Cosa faccio adesso che non sono più dipendente statale, e che ho scelto di lavorare come autonoma?"

Avevo bisogno di un sostentamento maggiore, anche perchè ho anche una situazione familiare molto complessa e stava diventando tutto molto difficile...

Allora ho cominciato a cercare possibili soluzioni. Ero una totale analfabeta di Internet e quindi ho dovuto creare da 0 un account su Facebook, andando alla ricerca di qualcuno che potesse aiutarmi...

"Next Level" - Formazione Biennale in Imprenditoria Spirituale Sociale
Estratto di una delle call settimanali che facciamo tutti i venerdì con il gruppo...

Perchè l'Imprenditoria Spirituale Sociale e non una formazione diversa?

Quando ho scoperto la tua pubblicità ho visto che avevi tante cose in comune con me e ho cominciato a seguirti per un po' di giorni. In particolare quello che mi ha dato la garanzia che questo potesse essere il percorso migliore per me e che fosse un percorso formativo valido è stato quando hai detto in un video che avevi chiesto un finanziamento a Banca Etica. Io quella banca la conoscevo bene, avevo seguito tutta la nascita e sono stata anche socia.

Quindi mi sono detta "Bene, questo significa che lei sta lavorando secondo la mia logica e la mia etica. È umana, si può approcciare... Mi può aiutare a risolvere una serie di cose".

Perché comunque tu dici le cose in maniera trasparente, reale e oggettiva. Il tuo ammettere di aver avuto bisogno di Banca Etica per me è stata la chiave.

Avevo fatto altri corsi ma non avevano sortito nulla. Mi annoiavo perché non erano corsi pratici e a step come questo.
Quindi qui ci sono degli step pratici che bisogna raggiungere, perché sennò si rimane indietro; devi essere performante. È un po' come imparare le divisioni: se non le hai imparate con una cifra non le impari neanche con due. E qui è la stessa cosa.

Il primo successo

I primi risultati sono stati 6 bambini nuovi e qualcuno in arrivo. Finalmente sono riuscita a chiedere i soldi per le rette annuali prima, cosa che non ero abituata a fare. Perché l'educazione dei propri figli non può essere qualcosa sulla quale si risparmia...

Mentre formi tuo figlio, formi te stesso come genitore ma anche e soprattutto come persona. Fare il genitore è un arte e devi impararla. Cambiando anche a seconda del figlio. Perché con ognuno devi avere approcci diversi anche a seconda di come sono...

Voglio riuscire a guadagnare con questo progetto perchè mi voglio bene; tutte queste menate che per anni mi sono fatta sul fatto di dire "Non ce la faccio a chiedere"... adesso finalmente ci sto riuscendo 🙂

Quando una cosa non va da nessuna parte bisogna cambiarla. Adesso sto imparando a esprimere la mia leadership in una maniera sicura, assumendomi pienamente la responsabilità di tutto a 360°. E, finalmente, riesco a gestire bene tutta la mia equipe di educatori e collaboratori.

Non mi sento di avere 57 anni, me ne sento una 40ina. Perché devo recuperare questi 17 anni in cui mi sono limitata e ho trattenuto tutto il mio sapere dentro di me...

Sto ancora lavorando sul ruolo di Imprenditrice, sto facendo una transizione grossa. Lo devo fare perché altrimenti non va e non funziona. Non è solamente far quadrare i conti è proprio anche investire in qualità e trasmettere la mia visione.

Un momento bello della mia formazione è arrivato tramite una chiamata con la mia Tutor. In quel momento ho capito che certe cose ce le avevo in testa solo io. Ho pianto molto, quel giorno... Ho capito che potevo andare oltre, che potevo farcela. Anche a dire determinate cose.

La mia generazione è cresciuta con il mito del "fate i bravi, se potete". Va bene il no-profit, l'associazione, questo dare continuo agli altri... ma a un certo punto bisogna cambiare. Se non vado avanti, se non cambio e non faccio evolvere la mia professione faccio fallire un qualcosa di molto bello...

Il consiglio

Il mio consiglio a chi non è giovanissima/o e pensa di avere dei limiti?

Se lo fanno i ragazzini, perché non puoi farlo tu? Perchè, se per loro è una cosa così normale, tu non puoi farlo?

È vero, loro sono cresciuti con la tecnologia ma anche io lo posso fare. E anche tu.

Vuoi Approfondire e Fare il Salto Anche Tu?
Inizia a Capire Oggi Stesso Come Crearti un Lavoro Tutto Tuo e Guadagnare Bene anche in meno di 6 mesi

Questo sito fa uso di cookies per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccoglierne informazioni sull'utilizzo. Si possono conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie.